Maturità 2022: tutto quello che c’è da sapere sull’esame di Stato

Maggio 16, 2022 by Nessun commento

La prova di maturità torna anche nel 2022 e anche quest'anno i giovani sono curiosi di sapere come questa sarà realizzata.

Ecco alcune informazioni in merito alla medesima.

La prima prova scritta

Come ogni anno, la prima prova scritta è quella del tema che, di fatto, apre la sessione d'esame di maturità.

Gli studenti avranno quindi diverse tracce a loro disposizione che permetteranno di trarre spunto e fare in modo che il testo realizzato possa essere ottimale e soprattutto permetta loro di avere una buona votazione finale.

Il tema potrà essere sullo stile giornalistico, quindi impersonale, saggio breve con tanto di opinione sui vari fatti oppure discussione diretta di un argomento storico o di cultura.

Questa prova, tanto temuta da parte degli studenti, rappresenta quindi un vero e proprio elemento chiave che permette di ottenere quindici punti.

Inoltre occorre precisare come la suddetta tematica viene scelta direttamente dal Ministro dell'Istruzione, che sicuramente opterà per delle tematiche di interesse generale.

La seconda prova

Si passa poi alla seconda prova e in questo caso occorre prendere in considerazione come la medesima sia differente a seconda del tipo di istituto frequentato da parte degli studenti.

La suddetta, che ha il valore della prima, quindi 15 punti, è caratterizzata da una serie di argomenti che riguardano l'indirizzo scolastico.

In una ragioneria, quindi, la seconda prova avrà come argomento il bilancio, il business plan e diverse altre tipologie di argomenti correlati allo stesso, dettaglio molto importante che deve essere tenuto a mente.

In tal caso la commissione interna si occupa di esaminare il programma che viene svolto durante l'intero anno scolastico, quindi si ha l'occasione di creare una prova che possa essere definita come ottimale, poiché gli argomenti non trattati verranno totalmente esclusi.

Ecco quindi che occorre valutare tutti questi aspetti prima di andare nel panico e quindi non riuscire a realizzare una buona prova.

L'orale, ovvero l'ultima prova

Infine vi è pure la prova che riguarda gli argomenti generali, quindi allo studente verrà effettuato un colloquio dove gli verranno poste tante domande differenti in merito al programma che ha affrontato durante il percorso scolastico e nell'ultimo anno.

In questo caso ogni insegnante della commissione decide effettivamente quali devono essere i diversi argomenti che dovranno essere trattati, affinché sia possibile mettere a dura prova lo studente e valutare se questo ha un livello culturale ottimale o meno.

Si tratta ovviamente di un colloquio che deve essere necessariamente affrontato con grande attenzione proprio per evitare che lo studente possa andare nel panico.

A ogni domanda si avrà inoltre un certo lasso di tempo che consente a tutti gli effetti di fornire la risposta esatta.

Ecco quindi che una volta terminato l'esame, quindi il colloquio, la commissione si riunisce per decretare se l'alunno ha superato le prove e il giusto punteggio.

Pertanto occorre prestare attenzione a tutti questi particolari aspetti e tenere a mente che anche nel 2022 l'esame di Stato deve essere affrontato con il giusto spirito, affinché sia possibile capitalizzare i risultati del percorso di studio affrontato nel corso degli anni scolastici.